Cos'è una landing page?

Con il termine landing page, letteralmente "pagina di atterraggio", vengono descritte determinate pagine di un sito web, totalmente slegate dalla normale navigazione del sito web stesso, create appositamente per raggiungere un obbiettivo di conversione. Esse vengono anche chiamate "pagine cattura-contatto" proprio perchè servono a creare rapidamente un rapporto primario con il visitatore, con la possibilità che esso si trasformi successivamente in un cliente.

Metaforicamente le landing page sono simili ai cartelloni pubblicitari dei centri commerciali visibili nelle diverse zone delle nostre città. Questi ultimi infatti presentano in maniera efficace un'offerta o un servizio specifico, facendo in modo di invitare i passanti a visitare il negozio. Allo stesso modo le landing page stabiliscono un primo approccio con i visitatori e gettano le basi per un futuro interessamento, senza presentare tutti i servizi o i prodotti presenti nel punto vendita.

Proprio per la loro natura, le landing page sono un elemento importantissimo delle campagne di advertising sul web, in particolare le PPC (come AdWords) . Negli ultimi anni diversi studi hanno dimostrato quanto queste pagine siano un fondamentale mezzo di aumento del ROI (return on investment).

Perchè creare una landing page?

Come abbiamo detto prima, l'obbiettivo delle landing page è quello di incoraggiare i visitatori ad eseguire una determinata azione mirata alle conversioni. Questo obbiettivo varia a seconda del tipo di campagna pubblicitaria che si sta mantenendo. 

Tra i più diffusi obbiettivi di conversione possiamo trovare:

  1. Offire la demo di un programma
  2. Permettere di scaricare un ebook o un pdf
  3. Offrire la possibilità di richiedere un preventivo o una consulenza
  4. Richiedere l'iscrizione ad una newsletter
  5. Presentare una conferenza o un webinar

Creare una landing page di successo è garanzia di efficacia per le campagne di pubblicità sul web. Differentemente dalle homepage, le landing page si concentrano solo su un determinato prodotto o servizio, eliminando tutte le distrazioni e aumentando l'interesse d'acquisto. 

Tipologie di landing page

Le landing page si possono raggruppare in due differenti template: landing page per la generazione di lead (contatti) oppure landing page di passaggio (click-through).

Le prime sono le più diffuse. Presentano un servizio o un prodotto in maniera molto sintetica ma efficace, richiedendo in seguito al visitatore di fornire determinate credenziali attraverso un form, al fine di conoscere ulteriori dettagli o per essere ricontattati da parte dei membri dello staff.

Le seconde, utilizzate quasi unicamente per gli e-commerce, non richiedono dati ai visitatori ma servono come "warm-up" per determinati prodotti. Il loro scopo è quello di aumentare l'interesse dell'utente verso un determinato prodotto, presentandolo prima che esso entri nell'e-commerce vero e proprio.

La struttura standard delle landing page

Il segreto per costruitre delle landing page efficaci è quello di includere tutti gli elementi necessari a guidare l'utente verso una immediata e sicura azione di conversione. 

In particolare queste pagine devono contenere:

  1. Un titolo accattivante e un opzionale sottotitolo
  2. Una breve descrizione dell'offerta che ne enfatizzi chiaramente il valore
  3. Almeno una immagine che supporti il testo nel compito di far interessare l'utente
  4. Elementi di "conforto" per l'utente come testimonianze di altri clienti o loghi di aziende di trust
  5. Un form per la raccolta delle credenziali (nelle lead-generating landing page)

Questa breve lista presenta tutti i must di una landing page funzionale. Ricordiamo ancora che per garantire il successo delle vostre landing page è opportuno utilizzare testi e immagini costruiti ad hoc, per massimizzare il potere attraente nei confronti del pubblico.

Consigli importanti per una buona landing page

Nel processo di generazione di una landing page per la vostra attività è importante che ricordiate di:

  1. Rimuovere ogni mezzo di navigazione (menu, link esterni etc.): quando un utente "atterra" nella vostra landing page, è vostro compito tenerlo li. Link o menu che rimandino ad altre sezioni del sito risulterebbero come elementi di distrazione molto forti e aumenterebbero il rischio di abbandono.
  2. Creare corrispondenza tra il titolo e i tasti del form: la coerenza è importante nelle landing page! Se nel vostro titolo, ad esempio, parlate di un ebook, è importante che nel tasto di invio del form ci sia un testo che rimarchi questa azione ("Scarica l'ebook", "Ottieni subito questo ebook" etc).
  3. Mantenere la sinteticità del testo: "meno è meglio" nelle landing page. Una pagina con troppo testo e con paragrafi articolati è difficoltosa da leggere e crea molto rapidamente noia nell'utente.
  4. Enfatizzare i key point dell'offerta o del prodotto: utilizzate elenchi puntati, grassetto o altri elementi visivi che facciano cogliere immediatamente i principali vantaggi derivanti dall'utilizzo del vostro prodotto.
  5. Incoraggiare lo share sui social: utilizzate nelle vostre landing page dei social plugin che permettano di condividere in pochi passi questa offerta sui social. Ciò permetterà una diffusione "gratuita" della vostra promozione con conseguente beneficio per tutta la campagna pubblicitaria.
  6. Richiedere solo le informazioni di cui avete bisogno: il form di richiesta delle credenziali dei visitatori deve essere anch'esso sintetico. Oltre a generare insicurezza, un form con molti campi richiede maggiore impegno di compilazione per l'utente e di conseguenza aumenta il rischio di abbandono della pagina.
  7. Far apparire il form più breve anche graficamente: evitate spaziature eccessive. Fate in modo che tutti i contenuti essenziali siano immediatamente visibili, sia da desktop che da mobile.

Conclusioni

Le landing page sono un mezzo di successo per potenziare l'efficacia delle campagne pubblicitarie sul web. Oltre ad essere relativamente semplici da realizzare, permettono di presentare in modo accattivante le caratteristiche principali dei prodotto e dei servizi offerti, aumentando notevolmente le possibilità di vendita o di creazione di un rapporto di clientela con i visitatori del sito.