I microdata sono una specifica utilizzata in HTML che aggiunge del markup semantico extra alle pagine e agli elementi, in particolare permettendo l'aggiunta di dati all'interno degli elementi principali di una pagina, come un titolo, un paragrafo, un'immagine o una lista. Questi dati verranno successivamente letti ed interpretati dai motori di ricerca e dai crawler ed utilizzati per fornire informazioni più dettagliate all'utente sul tipo di contenuto di una pagina.

Esattamente come i metatag a livello grafico non cambia nulla, essi sono completamente invisibili all'utente finale e non comportano alterazioni del normale comportamento della pagina, così come una loro cattiva implementazione non compromette le corrette funzionalità del sito.

Differenza tra microdata e metadata

Possiamo pensare ai metadati come un meccanismo che suggerisce ai motori di ricerca di "cosa parla" una pagina. Quando si lavora sulla SEO di un sito web è quasi scontato aver a che fare con i metatag, come ad esempio il titolo della pagina, la sua descrizione, il suo url. Tutti questi dati vengono implementati all'interno di una semantica ben precisa, che aiutana i motori di ricerca a capire "di cosa tratta il contenuto".

Di contro i microdati lavorano più nello specifico su determinate porzioni di contenuto, estraendo informazioni e visualizzandole nei risultati dei motori di ricerca. È possibile aggiungere informazioni circa il rating di una pagina, l'autore, le informazioni di pubblicazione ecc.. Tutto questo verrà visualizzato come contenuto aggiuntivo negli elementi della SERP.

Come utilizzarli

Essendo parte dell'HTML i microdata non vengono compilati ma solamente intepretati leggendo il codice markup. Questo di per sè non pone alcun limite, tuttavia per potere essere interpretati correttamente è necessario fare riferimento ad uno schema comune, la cui specifica è disponibile all'indirizzo schema.org. Al suo interno sono definiti diversi vocabolari che possono essere utilizzati per la definizione dei microdata nelle pagine.

I casi d'uso più comuni sono le pagine di Blog o le pagine prodotto di un e-commerce, o in generale tutte le pagine che contengon elementi strutturati e che abbiano informazioni come:

  • Autore
  • Data di pubblicazione
  • Data di ultima modifica
  • Immagine principale
  • Intestazione
  • ...

Come implementarli

Si tratta chiaramente di un argomento SEO avanzato, per cui, sebbene di per sè la loro implementazione non risulti difficoltosa, è bene affidarsi ad uno sviluppatore, in quanto è richiesta la modifica dei template delle pagine. Se si utilizza un CMS è assolutamente consigliato scegliere un tema di partenza che supporti i microdata, in modo da non dover intervenire manualmente sul codice.

Il seguente link illustra un esempio di implementazione dei microdata all'interno di un articolo di blog.